Caratteristiche
Indiana Jones and the Temple of Peril

Tipo di attrazione: Roller Coaster
Apertura: 30 Luglio 12 Aprile 1992
Area occupata dall'attrazione: Circa 3.100 metri quadrati
Lunghezza del percorso: Circa 600 metri
Durata: Circa 1.30 minuti
Capacità: Circa 1.000 ospiti all'ora
Altre caratteristiche del percorso: E' presente una inversione (numero di volte a testa in giu), in particolare si tratta di un classico loop (giro della morte). Il percorso raggiunge un'altezza di 16 metri.
Limiti di accesso: L'altezza minima per salire sull'attrazione è di 1,40 metri.
Fast Pass: Presente.

Recensione
Indiana Jones and the Temple of Peril

Descrizione: Indiana Jones and the Temple of Peril (Indiana Jones e il Tempio del Pericolo - Indiana Jones et le Temple du Peril) è un Roller Coaster ispirato alle avventure dell'omonimo personaggio Indiana Jones. Situata nella parte Ovest di Adventureland, questa attrazione dona l'ulteriore tema dell'avventura alla scoperta di antichi templi Indiani, ad un'area tematica gia ricca di numerose sfaccettature (pirati, oriente, caverne, Africa). Sembra quasi un'attrazione a parte e per raggiungerla si deve percorrere il viale cieco che si intravede nella cartina in alto. Superata l'estremamente tematizzata fila, si giunge all'interno nella sala del tempio in cui ci imbarcheremo. A bordo di carrellini andremo alla scoperta delle rovine, percorrendo un tracciato fatto di sali e scendi e soprattutto di un giro della morte posto verso la fine di esso.

Storia narrata dall'attrazione: La storia inizia dalla fila di attesa. Vi ritroverete in un paesaggio indiano dentro una fitta foresta. Percorrendo il sentiero raggiungeremo l'accampamento di Indiana Jones con tanto di Jeep. Noterete i resti di una spedizione abbandonata e per capire cosa è successo dovete entrare nel Tempio del Pericolo dedicato a Shiva e protetto dai grandi serpenti Naga.

Scenografie:       Le scenografie la fanno da padrone in questa attrazione. Il tempio e la fila meritano degli elogi particolari, specie per l'atmosfera che creano di notte. Peccato che il tempio indiano si veda solo esternamente, se avessero fatto anche l'interno con Indiana Jones sarebbe stato perfetto.

Effetti speciali: Non ci sono particolari effetti speciali, solo qualche luce, lanterna o fuoco notturno che contribuisce ad aumentare l'atmosfera dell'attrazione!

Fila di attesa: Se evitate le ore centrali del giorno, troverete poca fila.
Per avere un quadro più dettagliato guardate il seguente grafico dei tempi di attesa per Indiana Jones and the Temple of Peril, ottenuto con i vostri voti al sondaggio in fondo alla pagina.


Vetture: I carrellini da miniera sono composti da due carrelli per treno, ognuno dotato di sei posti disposti due per fila (per tre file). Sono di color ruggine, che ben si adatta al contesto. Dispongono di protezioni sulle spalle.

Curiosità varie: Questa attrazione rappresenta la prima montagna russa Disney dotata di una inversione.
Nel 2000 l'attrazione è stata aggiornata aumentando il numero di posti per ogni carrellino (da 4 a 6) e invertendo il verso dei carrellini: tutto il percorso si faceva all'indietro, compreso il giro della morte.
Il 4 Dicembre del 2004 i carrellini sono stati nuovamente rivolti in avanti, perché il percorso all'idietro risultava troppo intenso e poco popolare agli ospiti del parco. L'attrazione è unica e non è presente in nessun altro resort Disney del mondo. Tuttavia a Tokyo Disney Sea abbiamo un'attrazione dal tracciato molto molto simile: Raging Spirits.



Commento finale: Un buon Roller Coaster che ha forse come principale difetto la scarsa durata del tragitto. Il giro finisce troppo presto e mentre per le attrazioni più 'forti' come le Space Mountain è la durata di questa attrazione potrebbe essere accettabile, qui si sente molto questo problema. Il percorso non è molto vario, ma essendo un Roller Coaster non ci si può lamentare troppo per la cura dei dettagli, specie quelli scenografici. Di notte, assume un'atmosfera particolare, ma anche di giorno è molto carina. Sarebbe stata perfetta se avessero aggiunto qualche metro in stile dark ride, un po' come hanno fatto per Crush's Coaster.
Se andate tranquilli su Big Thunder Mountain, potete provare anche questa attrazione. Eviterei di portarci i bambini e comunque consiglio di stare attenti al giro della morte che è abbastanza stretto: cercate di prevederlo prima (si trova verso la fine, dopo una discesa inclinata a sinistra), per non trovarvi con dolori al collo e alle spalle.

Premi Virtuali
Indiana Jones and the Temple of Peril

I premi elencati di seguito, rappresentano i vincitori dei sondaggi che vengono fatti ogni anno nella Home Page di Mondo Disneyland.



Nessun premio vinto

Dal 2013 sono state unificate la categoria di rollercoaster e quella di attrazione con emozioni forti.

Altre attrazioni simili
a Disneyland Paris

Valutazione complessiva:



Coinvolgimento:  

Scenografie:      

Effetti speciali:

Atmosfera:       


Velocità:                 
Paura:                     

Voto degli utenti:  7.5
NB: Le votazioni avvengono ogni anno da settembre a dicembre

Principali Pregi e Difetti:

+ Un buon roller coaster, ben tematizzato e divertente.
+ Le scenografie dedicate alle avventure di Indiana Jones sono fatte bene...
- ...ma Indiana Jones non si vede per tutto il percorso.
- La corsa dura eccessivamente poco.
- Manca una parte dark ride che faccia vedere l'interno del tempio.

Scrivi una tua opinione...
Guarda le opinioni degli utenti...

Scoprite le rovine del tempio su un trenino da miniera.
Tra i sali e scendi, fai attenzione al giro della morte finale!

Il sito mondodisneyland.com utilizza Cookie tecnici per garantire la corretta navigazione nelle pagine del sito e del forum in particolare, per maggiori informazioni consultate l'informativa Policy Privacy.